Perchè parlare di salute agli adolescenti?


 

a cura di Tiziana Dollorenzo Solari

Il Laboratorio del Sale è un percorso, un itinerario per stimolare negli adolescenti tra gli undici e i diciassette anni: educazione alimentare e attenzione alla percezione di sé; un'età dello sviluppo importante, tanto delicata che viene considerata la seconda infanzia per l'opportunità di recuperare una base emotiva e promuovere il senso dell'autonomia nella personalità e nella dimensione psicosomatica.

L'impulso più importante dell'adolescente è caratterizzato dallo sforzo per conquistare una visuale di sé e del mondo attraverso un travaglio di sottofondo che vede il corpo protagonista per la metamorfosi visibile della crescita.
Infatti l'età della pubertà, portando cambiamento e sviluppo fisico-ormonale, sollecita l'irascibilità, la paura e la timidezza, come sentimenti più frequenti. Quindi, uno stato di insicurezza e ricerca di identità caratterizza l'esplorazione del rapporto con se stessi e con i coetanei, attraverso dei tentativi di elaborazione di separazione dai genitori, guide stabili durante l'infanzia.

Questo impulso naturale di crescita è portatore spesso di conflitti con i genitori e di rifiuto ad accettare le regole da sempre adottate all'interno della famiglia.
La scuola diviene un luogo importante e pretestuoso per continuare l'educazione, un luogo contenitore di informazioni sulle abitudini, le mode, le tendenze dei giovani. Un contenitore che lavora per elaborare occasioni di crescita dando, non solo la preparazione culturale, ma anche psicopedagogica ed etica sulla qualità della vita. Quindi, l'idea di integrare alle materie scolastiche un laboratorio del sale, come esperienza ed educazione alimentare, si inserisce nel bisogno di dare al giovane quanti più elementi possibile per la comprensione più erudita ed autonoma del proprio stato di benessere. Riuscire a suggerire la cura del comportamento nella scelta del cibo e conoscenza di un ingrediente come il sale può sembrare riduttivo ma intanto può diventare di fondamentale importanza comunicare in maniera creativa informazioni che possono essere destinate a rimanere stabili per sempre.

Suggerire ai giovani delle abitudini a scegliere gli alimenti, per garantire il senso della salute, è un contributo quasi obbligatorio a contrastare tutti gli atteggiamenti di gruppo autolesionistici nell'uso di alcool, sostanze stupefacenti o a contrastare la tendenza individuale ai disordini alimentari che possono degenerare in anoressia o bulimia.

Nel Laboratorio del Sale si usa fondamentalmente il dialogo, la narrazione come capacità di acquisire più immediatezza e comunicazione vera con i giovani, come maggiore garanzia di divenire un contributo reale nello sviluppo psicosomatico e nella consapevolezza delle informazioni sulla conservazione della salute attraverso
la semplice scelta degli alimenti.

Dott.ssa Daniela Agrimi Specialista di Endocrinologia e Malattie del Ricambio

Indirizzo                                        

Via Cicolella 8b
73100 - Lecce - Le
Italia

Informazioni e contatto

Tel. + 39 0832 52 44 45
http://www.iodioinforma.info